ZANZARE: QUALI PROBLEMI IN GIRO PER L’ITALIA

images-1

fd2436c23111d947c615d80fa5115911_XL

A Pieve di Cento – Bologna- si è verificato il decesso di un uomo di 78 anni a seguito della punture di una zanzara dalla quale ha contratto il virus del West Nile. Lo apprendiamo dalla rivista online “Diario del web“È la triste vicenda accaduta in provincia di Bologna, più precisamente a Pieve di Cento: un uomo di 78 anni è morto a seguito della puntura di una zanzara che pare avergli trasmesso il virus del West Nile. Già precedentemente ricoverato all’ospedale Sant’Anna, il pover’uomo ha perso la vita presso la clinica di Cona Corrado Gamberini dopo aver lottato tra la vita e la morte dall’11 agosto.

Pordenone invece ” è proprio il caso di dirlo, sta fronteggiando una vera e propria invasione di zanzare tigre.” Dal Gazzettino rileviamo infatti la notizia che “Per combattere la zanzara tigre e prevenire la diffusione di malattie, la sola disinfestazione delle aree pubbliche da parte del Comune non è sufficiente. I cittadini devono dare il loro contributo adottando semplici regole nelle aree private (balconi, giardini, cortili, orti). Solo un intervento collettivo può ridurre la presenza della zanzara e la possibilità di malattie”

A Reggio Emilia  come apprendiamo da Repubblica- Bologna, si sono verificati un caso di Zika e uno di West Nile, due malattie trasmesse dalle zanzare. Per quanto riguarda la Zika la direzione dell’Ausl ha confermato la diagnosi per un viaggiatore, già segnalato il 23 agosto come caso sospetto. Le sue condizioni sono buone e non destano preoccupazioneIl Comune, in collaborazione con il Servizio di igiene pubblica, ha già iniziato i trattamenti di disinfestazione nei luoghi di permanenza della persona che ha contratto il virus. “

Per approfondire l’argomento:

Diario del Web – West Nile

Il Gazzettino- zanzara tigre

Bologna Repubblica -un caso di zika